Nuovo Cinema Paradiso

nuovo cinema paradiso
porticciolo-di-cefalù
Nuovo Cinema Paradiso – Sicilia
Nuovo Cinema Paradiso – Sicilia
copertina1
Nuovo Cinema Paradiso – Sicilia
 

Giuseppe Tornatore firma questa indimenticabile pellicola del 1988. Vincitore nel 1990 dell’Oscar e del Golden Globe come Miglior Film Straniero, del Golden Globe e del Gran Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes del 1989 e di ben 5 premi BAFTA nel 1991 nella sua versione straniera (ridotta a 123 minuti), Nuovo Cinema Paradiso quando uscì nelle sale italiane non riscontrò successo, eccetto che a Messina, dove un cinema lo trasmise gratuitamente invitando la gente ad entrare in sala e pagare alla fine della proiezione solo se e dopo aver gradito il film.

Alcune scene del film sono state riprese nello spot della Fiat500 e nell’episodio Rubare la prima base della 21ª stagione de I Simpson è presente una citazione della scena finale dei baci tagliati.

SINOSSI DEL FILM

La storia di un’amicizia, quella tra Alfredo (Philippe Noiret), proiezionista del cinematografo parrocchiale del paesino di Giancaldo in Sicilia (nella realtà il nome di una montagna sopra Bagheria), e Salvatore (da bambino interpretato da Salvatore Cascio, da adolescente da Marco Leonardi, da adulto da Jacques Perrin), diventato poi da grande affermato regista a Roma. Alla notizia della morte di Alfredo, Salvatore ripercorre nella sua memoria i momenti più significativi di questa amicizia e decide di tornare al suo paese per i funerali. Il Cinema Paradiso, luogo di incontro tra i due protagonisti e cuore dell’educazione cinematografica di Salvatore nell’infanzia, rischia di essere demolito dopo sei anni di inutilizzo. I funerali di Alfredo saranno occasione per Salvatore per ripercorrere le tappe salienti del suo passato, incluso l’amore per Elena (Agnese Nano nell’adolescenza, Brigitte Fossey in età adulta), la donna conosciuta e amata nell’adolescenza e persa per l’opposizione della famiglia di lei al loro amore, fino all’allontanamento forzato per l’arruolamento di Salvatore nell’esercito.  Una pellicola riscoperta condurrà Salvatore – Totò – indietro alla sua infanzia, regalando un tenero momento di commozione.

TRAILER

LA SICILIA DI NUOVO CINEMA PARADISO

Un film intriso di Sicilia, a partire dal personaggio di Alfredo, ispirato ad Alfredo Vaccaro, puparo siciliano (siracusano) che avrebbe incontrato Tornatore e raccontato il suo mestiere di proiezionista con tutte le limitazioni di allora.

Il paesino di Giancaldo, cornice della storia, in realtà è stato costruito, trattandosi di una montagna che sovrasta Bagheria, in provincia di Palermo. Le scene ambientate nel presunto Giancaldo sono state realizzate a Palazzo Adriano, in provincia di Palermo. Alcune scene sono state realizzate a Castelbuono, altre a Cefalù e altri luoghi della provincia palermitana (da Santa Flavia a Termini Imerese, passando per Chiusa Sclafani).[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row] INFO »